Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 maggio 2013 6 11 /05 /maggio /2013 16:09

NON PIU' VITTIME NE' CARNEFICI!

In Provincia di Pisa, il 13 Maggio 2013 nasce Po.St.iT

Postazione Stalking in Toscana,

promossa dall’omonimo progetto della Regione Toscana, in collaborazione con la Provincia di Pisa, condotto dall’Associazione Oltretutto.

Si occuperà dello Stalking o Molestie Assillanti, attraverso un servizio di Sportello Protetto, aperto tutti i giorni, dal lunedì al venerdì.

Le persone che si rivolgeranno al servizio, potranno usufruire gratuitamente di una consulenza psicologica e legale.

Visto il dilagare del fenomeno, riteniamo che laddove si presentino i primi presupposti di reato, l’intervento debba essere immediato e articolato: lo stalking è grave, pervasivo e letale.

Lo stalking è violento “non solo quando si traduce in omicidio, stupro e altro, ma anche quando distrugge psicologicamente, moralmente ed economicamente la persona che subisce”.

Anche detto Molestie Assillanti in quanto forma di aggressione psicologica, non di rado anche fisica, messa in atto da un persecutore, che irrompe in maniera ripetitiva, indesiderata e distruttiva nella vita di un altro individuo, con indiscusse conseguenze fisiche, psicologiche, sociali, relazionali, finanziarie, ecc.

Non è un fenomeno di genere, né di razza, né di cultura o condizione socio-economica, pertanto il servizio, in collaborazione con le agenzie, strutture e associazioni già presenti sul territorio, sarà rivolto a tutti gli individui, sia alle vittime che agli stalker, uomini e donne.

L’accesso avviene tramite contatto telefonico, dal lunedì al venerdì, orario 9.00-18.00, al numero tel. 366 2753616 oppure attraverso la

e-mail sportellostalking@gmail.com.

Sportello promosso dalla Provincia di Pisa e dall’Associazione Oltretutto, in collaborazione col Comune di Cascina.

Contributo alla formazione della Città del Teatro di Cascina.

Patrocini: Regione Toscana, Provincia di Pisa.

Condividi post

Repost 0
Psiche-Soma in libertà
scrivi un commento

commenti