Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
22 novembre 2012 4 22 /11 /novembre /2012 11:22

Storie di ordinaria follia:

Giulia

 

imagesCASNP7OM 

 

Giulia mi fa venire in mente un vecchio spot pubblicitario, non so se lo ricordate (è un po’ datato), ci mostrava un’impettita colf che suona alla porta di una nuova cliente, entra e si presenta con queste parole, sferrate con tono saccente e affettato “Luisa inizia presto, finisce presto e non pulisce il water!”

Bhe, Giulia è madre di quattro figli, onesta lavoratrice, fedele praticante della propria confessione, dedita ad ogni tipo di volontariato, sempre disponibile verso chiunque le chieda qualunque tipo di aiuto, sveglia, intelligente, piena di interessi e di hobbies (giardinaggio, musica, lettura, sport diversi, imparare le lingue, militante in movimenti pacifisti, l’attenzione verso l’ottica ecologista, ecc.).

Giulia è piena d’ansia!

Ma come potrebbe essere diversamente?

Giulia, saprà quello che realmente vuole?

Si sarà mai chiesta, qual è la priorità della sua vita?

Giulia dice una cosa e ne vorrebbe dire altre dieci, fa una cosa e già si lamenta che non può fare tutte le altre che ha in progetto, si offre per portare avanti un impegno e si dimentica che ne aveva un altro e così via.

Nei suoi progetti passati, c’era stato anche un quinto figlio!

Pensate un po’!

Ma dove lo metteva?

Giulia, così piena di entusiasmo, di idee, di iniziative, non sopporta di dover pulire o andare al supermercato, tutto tempo perso.

Periodicamente esplode e fugge via con un nuovo progetto o fugge letteralmente ad una manifestazione, a trovare un lontano parente e nel frattempo i figli tornano da scuola e non trovano nessuno ad accoglierli.

I figli si fanno forza l’uno su l’altro e si riversano addosso la rabbia e il rancore l’uno su l’altro, come fiere in un’arena.

Il suo sogno segreto, andare in africa a fare la volontaria o a lavorare.

Giulia vuol bene ai suoi figli e si preoccupa per loro, vorrebbe il meglio per loro e spende molto tempo a pensare il futuro migliore per loro, ad evitargli sbagli, programmando e dirigendo, o cercando di farlo, le loro azioni, i progetti, lo spazio, il tempo, le scelte, le risposte.

E’ una moglie fedele e sorride per la punizione divina, quando un adulterio viene sventato: la coerenza è troppo importante, una promessa è una promessa!

Si dà così tanto da fare, a correre, pensare, progettare, programmare, da offendersi se i vicini le fanno i complimenti per il buon marito che si è scelta, che lava, stende e fa tutto il resto.

E’ possibile che nessuno vede ciò che fa lei?

Ogni volta che sente i parenti che le chiedono cos’ha cucinato per il pranzo domenicale, si sente avvilita, diversa, lei non ha cucinato un bel niente o al limite un piatto di pasta.

Lei è diversa, lei offre altro ai suoi figli.

Lei si occupa di scegliere un futuro sicuro per loro, lei si preoccupa dell’ecologia ambientale, dell’onestà fra le persone, si aggiorna anche di corsi non obbligatori, si batte per la non sperimentazione sugli animali, lotta per salvare l’ambiente, lei accoglie e accudisce ogni anno un ragazzo straniero, che rimanda a casa con le valigie piene di tutto, ma soprattutto piene di possibilità, di alternative!

Lei fa tutto questo, ma non basta mai!

Ma a chi, non basta mai?

Agli altri?

A lei sterssa?

 

Eppure lei parla velocissima per riuscire a dire tutto quello che deve dire, pulisce e suona il piano appena smontata dalla notte, quando fa il turno di notte lo usa per aggiornarsi su internet, cerca in ogni modo di organizzare le giornate e le vacanze ai figli, in modo che siano stimolati, fin da piccolissimi comprava loro libri in inglese, si sforza di essere una brava persona e una cittadina onesta!

Uff!!

Forse ….. sarebbe meglio un amante!

Forse …. essere un po’ meno brava e un po’ più ferma, piena ….. forse la vita le scapperebbe meno dalle mani.

Forse meno pensiero e più vita, riempirebbe di quanto ce già!

 

Ma Giulia è così unica, a questo mondo?

Giulia è un caso speciale o è solo uno dei tanti esempi di ordinaria follia, verso cui tendiamo quotidianamente ….?! 

Condividi post

Repost 0
Psiche-Soma in libertà - in storie
scrivi un commento

commenti